DOMENICA 16 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 19:26

Home » » Silvia Blasi (M5S) con 1.575 voti riconfermata consigliere regionale

 

Silvia Blasi (M5S) con 1.575 voti riconfermata consigliere regionale

La grillina, insieme a Panunzi (Pd), rappresenta la Tuscia alla Pisana
 

TARQUINIA - È arrivato intorno alle 18 il dato ufficiale che conferma che è scattato il seggio per il Movimento Cinque stelle in provincia di Viterbo. Riconfermata pertanto, proprio nel giorno della festa della donna, la tarquiniese Silvia Blasi al consiglio regionale del Lazio.
«Ringrazio tutto il territorio per il lavoro instancabile fatto in questi mesi, gli attivisti sono stati fondamentali in questa campagna elettorale fatta di banchetti, volantinaggi ed incontri con i cittadini. Ringrazio le 1.575 persone che mi hanno dato la fiducia e il sostegno». 

(07 Mar 2018 - Ore 21:18)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Luci e ombre della Multiservizi

    15 Dic 2018 - Al conseguimento di utili si contrappone il disagio delle maestranze delle farmacie comunali. Da tempo lamentano condizioni di lavoro gravato da turni impossibili a causa di personale licenziato o pensionato che non è stato mai reintegrato; tagli persino sui buoni pasto e mancato riconoscimento dei premi di produzione   

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy