MARTEDì 23 Gennaio 2018 - Aggiornato alle 22:43

Home » » Privilege, l’Authority vigila sulla messa in sicurezza dello scafo

 

Privilege, l’Authority vigila sulla messa in sicurezza dello scafo

Lo ha spiegato il presidente dell’Adsp Francesco Maria di Majo che spinge per la riapertura dell’area cantieristica VIDEO

CIVITAVECCHIA - “Stiamo vagliando adesso una richiesta che ci ha formulato la Curatela per consentire alla Royalton di mettere in sicurezza la nave”.

Lo ha detto il presidente dell’Adsp del Mar Tirreno centro settentrionale Francesco Maria di Majo. Un aggiornamento sulla vicenda Privilege sulla cui area cantieristica è puntato il faro dell’Authority. “Siamo in contatto con il tribunale fallimentare per accelerare il più possibile la vendita dell’area del cantiere navale. Su questo – ha continuato di Majo - proprio di recente ho chiesto al tribunale che, ai fini della selezione del soggetto, venisse tenuto anche in considerazione non soltanto l’aspetto economico che poi subentrerà nella concessione ma anche quello occupazionale e il piano industriale”.

Il numero uno di Molo Vespucci ha spiegato che, proprio ieri, avrebbe preso parte ad una riunione presso la Camera di commercio con il curatore fallimentare che ha convocato una riunione con il comitato dei creditori.

“Ovviamente ci sarà massima attenzione da parte dell’ente - ha continuato il presidente di Majo - anche sul tema della messa in sicurezza della nave perché non è una cosa molto semplice da fare. Noi valuteremo anche che siano soddisfatti tutti i requisiti - ha evidenziato - perché parliamo di temi di sicurezza molto importanti. L’auspicio è che questa operazione possa andare a buon fine e quindi rilanciare anche un settore importante nel porto di Civitavecchia che è quello della cantieristica navale che non è poi confinato alla Privilege, ci sono anche altre iniziative che stiamo portando avanti”.

Insomma, fari puntati sul cantiere e sulle operazioni di messa in sicurezza, con la speranza di un rilancio del settore cantieristico del porto cittadino, in grado di fornire nuova linfa occupazionale allo scalo e al territorio.

Fra.Bal.

VIDEO

(21 Dic 2017 - Ore 09:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Lunedì non si ritira l’umido

    19 Gen 2018 - CERVETERI - Elena Gubetti, assessora all’Ambiente, rende noto che a causa di un’emer ...

  • Scarichi a mare: fuori i responsabili

    19 Gen 2018 - Non una scoperta choc quella di questi giorni ma uno scempio ambientale che dura da anni perchè a Ceri non c’è mai stato il depuratore. Riunione operativa tra il sindaco Pascucci, l’ufficio tecnico del Comune e i vertici di Acea Ato 2 sul tema della depurazione. La Procura di Civitavecchia ha aperto un fascicolo contro ignoti per appurare le responsabilità

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Luca Grossi - © Copyright 1999-2018 SEAPRESS - Privacy Policy