Home » » Il Festival della complessità conquista Tarquinia

 

Il Festival della complessità conquista Tarquinia

TARQUINIA - Prenderà il via questo pomeriggio nel centro storico di Tarquinia il Festival della Complessità. 
Questa ottava edizione ha come titolo “In che mondo viviamo?” e propone di riflettere su come orientarsi in questa epoca di globalizzazione.
«La scienza, il progresso, il benessere che abbiamo conquistato - spiegano gli organizzatori - appaiono come rivoltarsi contro di noi e generare inquinamento, conflitti, crisi economica, corruzione, solitudine, malattie, iniquità; e non ci sono ricette magiche o soluzioni semplici. Il pensiero sistemico non è una filosofia esoterica.  Prima che una nuova disciplina, è comprendere la complessità del vivere e agire nella nostra vita, nel mondo e nel tempo a noi assegnati». 
Trenta conversazioni per parlare di scuola, social network, origine della vita e ambiente, filosofia in pratica, etica della responsabilità, globalizzazione, frontiere dell’epigenetica, medicina e salute, economia circolare, mondo in decostruzione, complessità del sistema Europa, società digitale, liberismo pulsionale, mito della genetica, bufale online.
E poi docufilm, speaker’s corner, visite guidate e #InvadiTarquinia, un urban game per visitare il museo di Tarquinia condividendo l’esperienza attraverso i social network grazie a #InvasioniDigitali, domenica al Museo Nazionale di Tarquinia. 
«Il Festival della Complessità non è solo una bella opportunità per la città, ma anche una grande soddisfazione per l’assessorato alla Cultura – sottolinea l’assessore Angelo Centini - si riconferma, infatti, un legame importante tra un Festival innovativo, che vuole proporre un nuovo punto di vista sulle sfide e sulle opportunità del mondo contemporaneo, e Tarquinia, che ha visto nascere il Festival della Complessità e ne ha ospitato le prime due edizioni». I luoghi del festival saranno il palazzo comunale, con la sala consiliare, il Museo Diocesano d’Arte Sacra, la biblioteca “Vincenzo Cardarelli”, il Cinema Etrusco, palazzo Vitelleschi e il convento delle Suore Benedettine.
Aanche quest’anno il Festival della Complessità si svolge in decine di città italiane, tra maggio e luglio, con centinaia tra conversazioni, discussioni, proiezioni di film, giochi, incontri interattivi, in cui esperti e pubblico scambiano idee e ragionamenti riguardo la necessità di cambiare punto di vista e approccio per affrontare le sfide sempre più complesse che si dipanano tra le reti sociali, coinvolgendo medicina e filosofia, economia e ambiente, reti digitali e intelligenza artificiale, insegnamento e management, politica e psicologia. l Festival è la prima e unica manifestazione nazionale dedicata a porre in evidenza la complessità e il pensiero sistemico nel dibattito culturale e scientifico del paese. 
La manifestazione esprime l’idea che la cultura sia un sistema diffuso, capillare, in grado di generare “dal basso” e in maniera diffusa nuove idee e nuove visioni capaci di confrontarsi con l’incertezza dell’epoca in cui viviamo. È un festival libero, autofinanziato e senza scopo di lucro. Vuole infrangere il monopolio della cultura di massa alimentato dai grandi mezzi di comunicazione. Vuole mobilitare e valorizzare quel patrimonio di creatività e di risorse civili, scientifiche e culturali locali così diffuso in Italia. 

IL CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI A TARQUINIA

IL SITO INTERNET DEL FESTIVAL

(05 May 2017 - Ore 07:27)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Pink (foto Giovanni Canu)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy