MARTEDì 26 Settembre 2017 - Aggiornato alle 21:38

Home » » Al via "Incontri d'Autunno. Tarquinia tra natura e archeologia"

 

Al via "Incontri d'Autunno. Tarquinia tra natura e archeologia"

TARQUINIA - Sei weekend per salutare l’estate ed accogliere l’autunno, sei fine settimana dedicati alla valorizzazione dell’immenso patrimonio archeologico del territorio tarquiniese, cercando di incentivare un turismo prettamente culturale in un periodo di bassa stagione.

Da questa idea nasce Incontri d’autunno. Tarquinia tra Natura e Archeologia, manifestazione ideata e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Tarquinia che si apre questo sabato, 9 settembre, tra conferenze e presentazione di libri a tema archeologico, visite guidate ai siti archeologici cittadini – dalla Civita a Gravisca, da Cencelle a Poggio Gallinaro sino a Santa Restituta – ed alle tombe della Necropoli di Montarozzi solitamente chiuse al pubblico.

Ad aprire la manifestazione, sabato 9 settembre, alle 18.00, nella Sala degli Affreschi del Palazzo Comunale, la presentazione del libro The Mysteries of Mithras di Attilio Mastrocinque, titolare della cattedra  di Storia Romana all’Università di Verona e direttore scientifico dello scavo alla casa romana del Mitreo a curadel Dipartimento di Culture e Civiltà dell’Università di Verona.

La domenica, poi, visita alla chiesa rupestre di Santa Restituta(appuntamento alle ore 10.00 al cancello d’ingresso della Civita), condotta dalla Dott.ssa Beatrice Casocavallo, responsabile dello scavo recentemente conclusosi sotto la direzione scientifica della Prof.ssa Francesca Romana Stasolla del Dipartimento di Scienzedell’Antichità dell’Università La Sapienza di Roma.

Nel pomeriggio, alle ore 18.00, il fotografo Marco Scataglini – autore di numerosi ebook sulla fotografia e specialista nelle tecniche alternative e “Lo-Fi”, dalle  Toy Cameras al foro stenopeico, dalle Polaroid alle tecniche di stampa antiche –presenterà Lucus, il nuovo libro con il quale intende celebrare i boschi, sacri  per i Romani, luogo d’eccellenza per avvicinarsi al divino.

 

Di seguito il programma completo dei successivi appuntamenti:

 

Sabato 16 settembre, alle ore 16.00, appuntamento sullo scavo di Gravisca, dove è in corso la ventitreesima campagna di scavo, con il Prof. Lucio Fiorini, Direttore scientifico dello scavo e Docente di Metodologia della Ricerca Archeologica – Dipartimento Uomo e Territorio – dell’Università degli Studi di Perugia. 

Domenica 17 settembre alle ore 18.00,  il Professor Attilio Mastrocinque terrà una conferenza sugli ultimi risultati dello scavo in corso alla Casa romana del Mitreo.

Venerdì 22 settembre, alle ore 18.00, Il destino degli antichi Dei dopo la fine del mondo antico, conferenza il Dott. Nicola Luciani Archeologo e collaboratore delle Università di Venezia e Verona. 

Sabato 23 e domenica 24 settembre, a cura della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l'Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale, in occasione delle GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO, Tarquinia. Attraversare il passato tra natura e cultura Le due giornate saranno dedicate alla presentazione della Tarquinia etrusca, nella sua complessità, dai luoghi della città antica al santuario emporico di Gravisca sulla costa alla grande necropoli dei Monterozzi, con un programma ricco e articolato, che punterà l’obbiettivo sull’interazione tra la comunità antica ed il territorio circostante. Le visite guidate saranno un’occasione per conoscere Tarquinia anche attraverso gli occhi degli studiosi che da anni conducono scavi sia sulla Civita sia nei santuari di Gravisca. Alla Necropoli dei Monterozzi, l’area della cava e le tombe degli Aninas e delle Quattro figurine saranno l’occasione per conoscere la lavorazione e lo sfruttamento della pietra; le pitture delle tombe Barone, Tori, e Orco offriranno lo spunto per confrontare le tradizioni agrarie antiche con quelle recenti. Ad aprire la manifestazione, alle 9.30, sarà la terza edizione dell’evento Civita Aperta, visita al Pianoro della Civita, a cura dell’ Università degli Studi di Milano.

Sabato 30 settembre la Prof.ssa Francesca Romana Stasolla, direttore scientifico dello scavo, illustrerà ai visitatori le ultime novità dalla ventitreesima campagna di scavo in corso nella città altomedievale di Leopoli Cencelle, a cura del Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università La Sapienza di Roma. L’appuntamento per la partenza è alle ore 15.00, alla Barriera San Giusto , con mezzo proprio.

Domenica 1 ottobre, la Dott.ssa Alessandra Sileoni, archeologa e Presidente della Società Tarquiniense d’Arte e Storia, accompagnerà i visitatori alla scoperta del tumulo orientalizzante di Poggio Gallinaro. L’appuntamento è: mattina, ore 11.00 e pomeriggio, ore 15.30 al cancello d’ingresso della Civita. L’evento è organizzato dall’Associazione Archeologicamente di Tarquinia.  Nel pomeriggio, alle ore18.00, la Dott.ssa Beatrice Casocavallo, Archeologa e Assistente Tecnico  della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio  per l'area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale, terrà la conferenza Culti cristiani alla Civita di Tarquinia tra tardo antico e Medioevo.

Sabato 7 ottobre , alle ore 18.00, la Dott.ssa Flavia Trucco, funzionario Della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio  per l'area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale, terrà la conferenza Alle origini di Tarquinia. Rito e società nel mondo “villanoviano”.

Domenica 8 ottobre, alle ore 18.00 il Prof. Carlo Tedeschi, docente di Paleografia all’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara, parlerà dei graffiti all’interno della Tomba Bartoccini e della presenza templare nella  Corneto del XIII secolo.

Sabato 14 ottobre, la Prof.ssa Giovanna Bagnasco Gianni, docente di Archeologia all’Università di Milano, presenterà i due ultimi volumi, facenti parte della Collana Tarchna, curati dalla Dott.ssa Matilde Marzullo che svolge attività di ricerca presso l'insegnamento di Etruscologia dell’Università di Milano: Grotte cornetane. Materiali e apparato critico per lo studio delle Tombe Dipinte di  Tarquinia  (Ledizioni, Milano 2016);  Spazi sepolti e dimensioni dipinte  nelle tombe etrusche di Tarquinia (Ledizioni, Milano 2017).

La manifestazione si chiuderà domenica 15 ottobre con una giornata dedicata alla Tomba dei Demoni Azzurri che prevede: alle ore 17.00, la conferenza Vedere l'invisibile: nuovi dati dalla tomba dei Demoni Azzurri con Gloria Adinolfi, Rodolfo Carmagnola, Maria Cataldi, Luciano Marras, Marco Masseti. A seguire Visita alla Tomba dei Demoni Azzurri. Alle ore 19.30,proiezione di immagini delle Tombe dipinte sulle mura della Città in prossimità di Porta Tarquinia.  L’evento di chiusura è organizzato dall’Associazione Culturale Amici delle Tombe Dipinte. 

 

Le conferenze e le presentazioni di libri si svolgono tutte nella Sala degli Affreschi del Palazzo Comunale. Per informazioni e prenotazioni delle visite ai siti archeologici: Ufficio I.A.T.: Tel. 0766 849282

 

(07 Set 2017 - Ore 11:37)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

I girasoli (foto Giovanni Canu)

Civitavecchia, L'occhio

Sunset ring (foto Fabrizio Aloisi)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy